Search Results for ""

 A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 15 ottobre 2010

——————————————————————————————————-

MJM Tribute. Michael Jackson's Memorial Tribute

25 GIUGNO 2010, Stadio Olimpico, ROMA

  

 

 
 

———————– ——————————————————————————

EVENTO: Concerto tributo a Michael Jackson, ANNULLATO

 
 DOVE. Stadio Olimpico, via del Foro Italico n. 1 

COME ARRIVARE: Metropolitana Linea A, fermata Flaminio; + bus 32, fermata De Bosis/Stadio Tennis

DURATA. 25 giugno 2010

Ad un anno dalla sua scomparsa avvenuta il 25 giugno 2009, a Roma il Tributo a Michael Jackson prevede l'assegnazione dei premi internazionali della musica "Legend Music Award" 2010.
Parte dell' incasso e della raccolta che verrà lanciata a livello mondiale saranno devoluti in beneficienza alla "Fondazione San Raffaele – Monte Tabor" e all' "Ambulatorio Thiemping Senegal”. 

Uno show che ricorderà, ballerà e canterà Michael Jackson, in un evento memorabile, della durata di tre ore, con scenografie tridimensionali che interagiranno con il pubblico, effetti speciali e proiezioni.

Il Concerto prevede la presenza di star internazionali che renderanno omaggio a MJM, eseguendo le sue canzoni, accompagnati da una grande orchestra:

- MARLON JACKSON, uno dei fratelli di Jackson
– DIONNE WARWICK
– KIM CARNES
– TRAVIS PAYNE
coreografo di 'This is It', ultima performance di studio Michael
- LEE JOHN
ALFRED MCCRARY vocalist con i 'Jackson 5' e Michael
- AMERICAN DIVAS

- AKON, che aveva recentemente collaborato con Jackson.

 .——————————————–

Discografia originale e da solista di Michael Jackson

(esclusi dischi con i Jackson 5 e raccolte varie)

1.      Out off the wall (1979)

2.      Thriller (1982)

3.      Bad (1987)

4.      Dangerous (1991)

5.      History (1995)

6.      History the Mix. Blood on the dance floor (1997)

7.      Invincible  (2001)

 ——————————————-

Nostra classifica delle 30 canzoni più belle di Michael Jackson

Somebody's watching me

·        (con Rockwell)

 

Don't stop until you get enough

Rock with you

Working day and night

·        (da Off the wall)

 

Human Nature (scritta da Steve Porcaro, dei Toto)

Wanna be starting something

Beat it (alla chitarra, Steve Porcaro)

Bille Jean

Thriller

·        (da Thriller)

 

Bad (regia del video di Martin Scorsese)

Another part of me

Man in the mirror

The way you make me feel

Dirty Diana

Smooth Criminal

·        (da Bad)

 

Dangerous

Jam

Remember the time

Heal the world

Black or white

Give in to me (alla chitarra, Slash) 

·        (da Dangerous)

 

Earth Song

They don't  care about us

Stranger in Moscow

You are not alone

·        Da History

 

Blood on the dance floor

·        Da History the mix

 

Unbreakable

You rock my world

Speechless

·        Da Invincible

 

Ultimo inedito "This is it"

·        dal film documentario postumo"This is it"

 

Bonus

- Abc

- I want you back

  • Coi Jackson 5

- We are the world

  • nel progetto USA for Africa

 

 

——————————————-

RIFERIMENTI   INTERNI

vedi Proposte. MUSICA e DANZA.Concerti)

vedi Proposte. CINEMA. Eventi conclusi "This is it" Documentario su Michael Jackson

vedi nostro articolo su Michael Jackson e Mike Francis, due Michael, scomparsi ambedue nel 2009.

——————————————-

RIFERIMENTI  ESTERNI

Sito Ufficiale Michael Jackson

Canale YouTube ufficiale,

My Space Ufficiale

MySpace dedicato al 25° anniversario di Thriller

————————————————————

Vedi nostra Discografia e Classifica delle canzoni più belle degli U2, di cui alla pagina

EVENTO. CONCERTO U2, STADIO OLIMPICO, 8 OTTOBRE 2010

Tributo degli U2 a Michael Jackson, durante il tour 2009: MEDLEY. Angel of Harlem, Man in the mirror, Don't stop 'till you get enough

 

——————————————————————–

(A cura della Direzione dei  Bed and Breakfast

"A room for holiday" e "A home for holiday" di Roma Centro,

15 ottobre 2010)

Comments (5)

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 6 maggio 2010

 

Mostra "Leonardo Da Vinci: il Genio e le Invenzioni"

 

 

                                                                         

 
 
 
Mostra "Leonardo da Vinci. Il genio e le invenzioni"
 
DOVE. Piazza della Cancelleria (tra Corso Vittorio Emanuele II e Campo dei Fiori)
COME ARRIVARE: Bus 571, fermata Corso Vittorio Emanuele II (altezza Campo dei Fiori); oppure bus 81, 87, fermata Rinascimento-Valle)
DURATA: fino a domani, venerdì 30 aprile 2010, tutti i giorni dalle 9,30 alle 19,30 
 
 
Descrizione dell'evento:
 
45 macchine costruite in scala da un gruppo di studiosi e di abili artigiani fiorentini, dopo un approfondito studio dei famosi Codici Vinciani.
 
Attraverso i codici, scritti e disegni in forma di appunti che ha redatto lungo tutto il corso della sua vita, Leonardo dà vita ad un corpus di opere di incomparabile ricchezza e allo stesso tempo di grande congruità dettata da uno scopo sublime e universale: capire.
 
 

Tutte le macchine,.che sono funzionanti e possono essere toccate e provatesono riconducibili a 5 categorie, che fanno capo ai 

  •  - 4 elementi essenziali della vita: - acqua, aria, terra e fuoco , e 
  •  
  • - gli “Elementi macchinali” o Meccanismi, che comprende tutti quei meccanismi con diverse possibilità di applicazione, come la trasformazione del moto o la vite senza fine.

 

 

Tra di esse:

  •  - macchine per il volo, come il predecessore del paracadute,

      

  • - una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni

 

Uno dei progetti più interessanti è il Carro Armato, per la prima volta a Roma nella sua grandezza originale:

  • - pesa due tonnellate, ha un diametro di circa sei metri ed è alto tre.
  • - è visitabile al suo interno. 
     

 

————————————————————————-

A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro,

6 maggio 2010

 

 

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 17 maggio 2010

————————————

 

Evento "Gli Stati generali della Città di Roma"

PALAZZO DEI CONGRESSI, Eur 

DOVE: Palazzo dei Congressi, Piazza John Kennedy n. 1 (quartiere Eur), Salone della Cultura.

COME ARRIVARE: Bus 671 o 714; oppure Metropolitana Linea A + Linea B.   

DURATA: 18 e 19 maggio 2010

Evento prossimo: "Stati Generali della città di Roma" http://www.statigeneraliroma.it/ Progetto Millennium "Roma Capitale 2010 – 2010"

  • a supporto della candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020

Gli Stati Generali della città di Roma, promossi dal sindaco Alemanno nell'ambito del Progetto Millennium.

I cittadini potranno partecipare direttamente registrandosi al sito www.statigeneraliroma.it e inviare il proprio progetto per la città di Roma e il suo futuro.

  • Il Palazzo dei Congressi è uno dei maggiori luoghi ricettivi del polo congressuale di Roma.
  • Può ospitare fiere, congressi, convegni ed esposizioni, tra marmi bianchi e particolari strutture architettoniche, nell’esclusivo quartiere Europa, detto “Eur”, nella periferia Sud di Roma.

Programmazione: non pervenuta da aprile in poi, salvi due avvisi inerenti

———————————————– —————————————————————————————————

 

A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro,

17 maggio 2010

Comments Comments Off

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 5 gennaio 2013

——————————————-

Arte e Storia

Roma rinascimentale e barocca 

 Caravaggio a Roma

 

 Itinerari suggeriti

 

Opera d'arte

Madonna dei Pellegrini, Chiesa di Sant'Agostino, Roma 

 

Caravaggio nelle Chiese

  • - i tre dipinti sulla vita di San Matteo, nella Chiesa di San Luigi de’ Francesi, Largo Toniolo (Piazza Navona):
  •  
  • - Vocazione di San Matteo
  • - San  Matteo e l'Angelo
  • - Martirio di San Matteo
  •  
  • - la “Madonna dei Pellegrini nella Chiesa di Sant Agostino, Piazza di Sant'Agostino (Piazza Navona)
  •  
  • - i due dipinti sui Santi Patroni di Roma, San Pietro e San Paolo, nella Chiesa di Santa Maria del Popolo;, Piazza del Popolo:
  • - la ”La crocefissione di San Pietro”  e
  • - “La conversione di San Paolo”,
  • - e il "San Francesco in meditazione" nella Sagrestia della Chiesa dei Cappuccini (Via Veneto)

(vedere Chiese con dipinti di Caravaggio. in CULTO e ARTE. Chiese)

Caravaggio in Musei e Gallerie  

  • - alla Galleria Borghese, Villa Borghese:
  • .- Fanciullo con canestro di frutta
  • - “Davide e Golia”
  •  – “Madonna dei Palafrenieri”, 
  • - "Bacchino malato"
  • - "San Gerolamo"
  • -      Opera d'arte                            

Giovane con canestro di frutta, Galleria Borghese, Roma

  •  
  • - “alla Galleria Nazionale d’Arte Antica, sede di Palazzo Barberini :
  • - "Giuditta e Oloferne” e  “Narciso” , 

     

            

  •  
  • -  alla Galleria Nazionale d'Arte Antica, sede di Palazzo Corsini"San Giovanni Battista",

 

San Francesco in meditazione, Chiesa dei Cappuccini, ROma

  • - - "San Giovanni Battista" ai Musei Capitolini, Campidoglio (recentemente restaurato)

 

San Giovanni Battista, Musei Capitolini, Roma

Caravaggio in Gallerie Private

  • - Galleria Doria Pamphilj, "Maddalena penitente"
  • - ",

    Opera d'arte

——————————————————————————–

 

——————————————————————————-

Quanto al barocco a Roma…

 

Altre opere di ARTE BAROCCA, in centro storico:

Piazza Navona, Pantheon e Fontana di Trevi,  così come da noi suggerito

Chiese barocche-

  • - Chiesa di Santa Maria della Pace, con Chiostro del Bramante;
  • - Chiesa di Sant'Agnese in Agone, Piazza Navona, di Borromini
  • - Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane, sempre di Borromini
  • Chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza (con Lanterna e Cortile del Borromini),
  • - Chiesa di Sant’Ignazio di Lojola,
  • - Chiesa del Gesù, tutti luoghi vicini tra loro.
  • - Chiesa di Santa Maria in Vallicella

(vedere Chiese della Controriforma. in CULTO e ARTE. CHIESE)

Piazza barocche

COME ARRIVARE: bus 87, fermata Corso Rinascimento (tra Navona e Pantheon).

 

 

 

 Gli itinerari suggeriti sono  a corredo della Mostra Evento "Caravaggio"al Quirinale

conclusasi il 13 giugno 2010 (vedi),

nonché della Mostra "I colori del buio" a Palazzo Ruspoli, terminata il 18 luglio 2010.,

considerando che l'unica mostra in corso è "Caravaggio e i caravaggeschi" , a Firenze, prorogata al 9 gennaio 2011;

 

e la Mostra "Caravaggio. La bottega del genio", Palazzo Venezia, dal 22 dicembre 2010 al 29 maggio 2011

 

——————————————————————————–

(A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro,

5 gennaio 2013)

 A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 27 settembre 2010

———————————————————————————————————————

Mostra "Da Corot a Monet. La sinfonia della natura"

I paesaggi nei quadri degli Impressionisti 

 

Frédéric Bazille Veduta di un villaggio, 1868

 

 

Complesso del Vittoriano, Piazza Venezia

DOVE: Complesso del Vittoriano, accesso da Via San Pietro in Carcere, Piazza Venezia

COME ARRIVARE: Bus 81, 85, 87, 186, 571, 810, 850, fermata Piazza Venezia

DURATA: Mostra "Da Corot a Monet", dal 6 marzo al 29 giugno 2010

 

Prestigiosa esposizione che per la prima volta mette in relazione le straordinarie innovazioni, attraverso cui gli Impressionisti rivoluzionarono la pittura tradizionale, con una comprensione più ampia della natura, della cultura e della modernizzazione del loro tempo.

Da Corot a Monet La sinfonia della natura

Il percorso espositivo, come è prassi per le mostre in questa sede, inizia con una sala dedicata alla proiezione di un filmato riguardante le tematiche della mostra al quale seguono, prima di iniziare il percorso vero e proprio, una serie di pannelli che delineano brevemente le biografie degli artisti presenti in mostra. Dopo questa introduzione è senza dubbio più agevole comprendere i dipinti

Da Corot a Monet La sinfonia della natura

Oltre 170 opere tra dipinti, opere su carta e fotografie d’epoca, queste ultime mai esposte prima in Italia, ripercorrono l’evoluzione della rappresentazione della natura nella pittura francese dell’Ottocento.

Partendo dalle prime innovazioni ai canoni classici apportate dai pittori della Scuola di Barbizon, esplorando a fondo la rivoluzione degli Impressionisti, per arrivare al trionfo cromatico delle Ninfee di Monet.

 

La Mostra ospita opere provenienti da prestigiosi musei di tutto il mondo, importanti gallerie e collezioni private, tra i quali:

  •  
  • - The Art Institute di Chicago,
  • - The Metropolitan Museum of Art e The New York Public Library di New York,
  • - The National Gallery of Art e The Corcoran Gallery of Art di Washington,
  • -  Toledo Museum of Art e Kimbell Art Museum,
  • - Musée Marmottan e Bibliothèque nationale de France di Parigi,
  • - Musée Fabre di Montepellier e
  • - Hamburger Kunsthalle.

 

(Vedi il Complesso del Vittoriano,in Arte e Storia.Musei e Monumenti) e nella nostra pagina ad esso dedicata

Altra Mostra al Vittoriano, "Vincen Van Gogh. Campagna senza tempo. Città moderna"

————————————————–

 A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro,

27 settembre 2010

—————————————-

apr
28

SVAGO: il CIRCO come TEATRO speciale

Posted by: | Comments Comments Off

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 1° maggio 2010

————————————————-

Idee per il tempo libero

CIRCO

"Urban Rabbits"

 

" URBAN  RABBITS", Spettacolo circense a Roma

DOVE: Tendone di via Norvegia, fronte Auditorium Parco della Musica

COME ARRIVARE all'Auditorium: Metropolitana Linea A, fermata Flaminio,; + bus "Linea M", capolinea Parco della Musica

DURATA: dal 24 aprile al 1° maggio 2010

Note sull' Evento: Lo spettacolo circense della Compagnia Krétakor di Budapest, sotto la direzione di Arpad Schiling (regista unghesere vincitore del Premio Stanislavski), è uno show a conclusione del 21° anno di corso del Cnac (Centre National Des Arts du Cirque di Chalons-en-Champagne)  ed è stato recentemente selezionato tra le Nuove Realtà Teatrali nella tredicesima edizione del Premio Europa.

Schilling sfrutta l''arte circense per la drammatizzazione e la performance acrobatica, messe però in scena situazioni urbane, collocate in un ambiente essenziale, privo della ridondanza solita del mondo del circo.

E' uno appuntamento interessante non soltanto per gli amanti del circo, in particolare i bambini e i ragazzi, ma anche per i cultori di un teatro di ricerca, innovativo e dirompente.

N.B. Lo suggeriamo ad adulti e non, come uno spettacolo a metà tra il teatro e il circo, cultura e tempo libero.

 

 

  

 

————————————-

(A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro,

1° maggio 2010)

Comments Comments Off

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato: al 18 febbraio 2011

 

Eventi: CARNEVALE 2011

dal 17 febbraio all' 8 marzo 2011

 

 

Citazione letteraria

 

 "Il carnevale a Roma non è una festa data al popolo, ma una festa che il popolo dà a se stesso"

J. W. Goethe

 

 

———————————————————————————————

 Carnevale 2010

e Mostra sul Carnevale storico romano

 

a Palazzo Braschi

 

STORIA del COSTUME

 

-Quel che resta del Carnevale…

Mostra “Carnevale romano“, al Museo di Roma Palazzo Braschi (vicino Piazza Navona), finita il 5 aprile 2010 

DOVE: Museo di Roma Palazzo Braschi, piazza di San Pantaleo, tra Piazza Navona e Corso Vittorio Emanuele II

COME ARRIVARE:  Bus 81,87, fermata Corso Rinascimento; oppure bus 571, Corso Vittorio Emanuele II.

DURATA: dal 10 febbraio al 5 aprile 2010

Qui sono esposte circa 90 opere provenienti dal Museo di Roma, dal Museo di Roma in Trastevere, da collezioni private e, eccezionalmente, un prezioso abito di Roberto Capucci, “Gioiello di Donna”, appartenente alla collezione del Museo Fortuny di Venezia.
Il prestito s’inserisce negli accordi più ampi di scambio artistico tra le città di Roma e Venezia nell’ambito del gemellaggio tra le due manifestazioni.

Artisti veneziani si esibiscono nell’ambito del Carnevale romano:

- rappresentanze venete hanno sfilato nel corteo inaugurale di Roma lungo Via del Corso, da piazza Venezia a Piazza del Popolo, e

- il trio “Maschera in musica” ha proposto tre aperitivi musicali in costume.

In cambio il Teatro dell’Opera di Roma ha intenzione di portare una produzione presso il Teatro La Fenice di Venezia.
In occasione dell’inaugurazione al Museo di Roma, Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini interpretano letture tratte da Carnevale Romano di J.W. Goethe.

————————————-

Cenni storici sul Carnevale di Roma

Fino al 1870, nella Roma papalina il Carnevale è stato un appuntamento molto atteso dai romani e vissuto con grande partecipazione come il solo momento per dimenticare una vita dura e spesso di ristrettezze.

Re per un giorno” il popolo diventava protagonista dimenticando le rigide regole quotidiane e riversandosi nelle strade con licenza di divertimento. Ogni ordine sociale era sovvertito ed ogni scherzo era concesso in quei giorni di temporanea follia collettiva.
Per l’occasione via del Corso si trasformava in un teatro all’aperto dove alle maschere tradizionali – Cassandrino, Rugantino, Meo Patacca – si aggregavano costumi tratti dalla vita quotidiana: “il medico”, “il brigante”, “il nobile decaduto”.

Piazza del Popolo era invece il punto di partenza per una sfrenata corsa nelle vie della città dei cavalli di origine nord-africana, i berberi.

L’avvenimento era vissuto come uno spettacolo di irresistibile fascino dai viaggiatori stranieri in visita nella città e dagli artisti, che lo descriveranno con entusiasmo nelle pagine dei loro libri e nei loro dipinti.

Malgrado lo stesso Goethe sottolineasse la difficoltà di descrivere a parole la magnificenza e il brio di quei giorni festosi, poiché “una così grande e vivace massa di fenomeni sensibili dovrebbe essere percepita direttamente dall’occhio e osservata e afferrata da ciascuno a propria guisa”, diversi autori (tra cui Goldoni, Belli, Gogol, Andersen, Dickens e tanti altri) si cimentarono nel tentativo di restituire il clima di euforia collettiva che si respirava a Roma durante il Carnevale.

Ma furono certamente gli artisti quelli che riuscirono a rendere con maggiore efficacia, grazie a freschissime istantanee di gruppo, i momenti salienti della festa (dalle mascherate, agli appuntamenti immancabili delle corse dei berberi, alla festa finale dei “moccoletti”) a trasmettere il clima di festa diffusa e l’orgoglio di appartenenza espresso in quei giorni dal popolo romano.

Tra gli artisti romani, Bartolomeo Pinelli, insieme al figlio Achille, seppe cogliere lo spirito più profondo di questa festa riproducendo fedelmente i momenti salienti di questa spettacolare “messa in scena”, sebbene l’Ottocento abbia visto molte altre suggestive testimonianze pittoriche e incisorie sul Carnevale: quelle del disegnatore francese Jean Louis Baptiste Thomas, che dedicò molti dei suoi acquerelli alle corse dei Berberi o alle varie maschere che durante i giorni del Carnevale era consuetudine incontrare per le vie della città, per arrivare a dipinti di Werner, Orlov e Caffi.

———————————–

Dalla Mostra al Museo: PALAZZO BRASCHI

Palazzo Braschi è situato nel cuore della Roma rinascimentale, tra Piazza Navona e Corso Vittorio Emanuele II.
L’edificio fu commissionata all’architetto imolese Cosimo Morelli (1732-1812) quale residenza di Luigi Braschi Onesti, nipote di Pio VI (Cesena 1717 – Valence 1799), eletto papa nel 1775.
Costruito con le ricchezze che il pontefice aveva fatto affluire nelle casse del nipote, grazie all’attribuzione spregiudicata di molteplici privilegi, Palazzo Braschi costituisce una significativa testimonianza del nepotismo pontificio, rinnovato per l’ultima volta da Pio VI prima delle radicali trasformazioni politiche e culturali indotte dalla Rivoluzione francese.
L’edificio fu costruito sull’area dove sorgeva il quattrocentesco palazzo di Francesco Orsini, prefetto di Roma, abitato nel ‘500 dal Cardinale Oliviero Carafa e poi dal cardinale Antonio Ciocchi del Monte che fece erigere, da Antonio da Sangallo il Giovane, una torre istoriata nell’angolo tra piazza Navona e via della Cuccagna. Alla fine del Seicento l’edificio tornò in possesso degli Orsini che lo arricchirono di numerosi capolavori d’arte; passò quindi ai principi Caracciolo di Santobono che lo vendettero nel 1790 alla famiglia Braschi Onesti.
Demolito Palazzo Orsini nel 1791, i lavori per il nuovo edificio progettato da Cosimo Morelli iniziarono l’anno successivo. Interrotti con l’occupazione francese del 1798, che costò la morte in esilio a Pio VI, la costruzione riprese nel 1802. Nel 1804 era compiuto lo scalone monumentale e forse anche la cappella del primo piano, attribuita a Giuseppe Valadier (1762-1839).
I problemi economici del duca Luigi Braschi Onesti non permisero il completamento del Palazzo che, alla sua morte nel 1816, era parzialmente incompiuto.
Venduto dai suoi eredi nel 1871 allo Stato Italiano, l’edificio fu destinato a sede del Ministero dell’Interno e, in seguito, di varie istituzioni fasciste. Dopo la guerra vi alloggiarono, fino al 1949, trecento famiglie di sfollati. Gravi danni furono provocati agli affreschi e ai pavimenti dai fuochi che vi venivano accesi; numerose furono le distruzioni e le ruberie.
Dal 1952 vi ha sede il Museo di Roma, ma solo recentemente – nel 1990 – la proprietà dell’edificio è passata dallo Stato al Comune di Roma.
Chiuso per inagibilità nel 1987, l’edificio è stato sottoposto a complessi lavori di ristrutturazione e restauro che hanno permesso l’attuale parziale riapertura nel 2002. Il completamento dei lavori è previsto per il 2010.

——————————————————————–

Riferimenti interni

Nostra pagina sulla successiva Mostra a Palazzo Braschi "Il Risorgimento a colori", settembre 2010-gennaio 2011

 

 

 

 

(A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A room for holiday" e "A home for holiday" di Roma Centro,

18 febbraio 2011)

apr
27

OFFERTE speciali

Posted by: | Comments (4)

B&B “A room for holiday” e “A home for holiday”

 

di Roma Centro (quartiere S. Giovanni in Laterano)

Prenota Online

————————————

 

Intanto considerate le OFFERTE Last Minute

dall’ 11 gennaio al 28 febbraio 2014

(tel.349/7379611)

                                                            

CAMERA DOPPIA uso singolo :

1 giorno euro 45,

2 giorni euro 40 per notte,

3 giorni euro 40 per notte,

4 giorni euro 40 per notte;

CAMERA DOPPIA

1 giorno euro 56,

2 giorni euro 54 per notte,

3 giorni euro 52 per notte,

4 giorni euro 50 per notte;

CAMERA TRIPLA oppure CAMERA DOPPIA + 1 LETTO :

1 giorno euro 69,

2 giorni euro  66 per notte,

3 giorni euro  63 per notte,

4 giorni euro  60 per notte;

CAMERA QUADRUPLA oppure CAMERA TRIPLA + 1 LETTO:

1 giorno  euro 80,

2 giorni euro  76 per notte,

3 giorni euro  72 per notte,

4 giorni euro  72 per notte.

N.B.: Comparate i prezzi speciali di questo periodo, rispetto ai prezzi di sempre

Categories :
Comments (4)
apr
27

LAST MINUTE

Posted by: | Comments (4)

 

Prenota Online

 

 

 

 

Categories :
Comments (4)

 

A cura della Direzione dei Bed & Breakfast "A home for holiday" e "A room for holiday" di Roma Centro

Aggiornato al: 9 novembre 2010

 

TERME

 

  TERME DI STIGLIANO
   CANALE MONTERANO (RM)
 
  Acque Albule S.p.A. – Terme di Roma
   Tivoli Terme (RM)
 
  TERME DEI PAPI
   VITERBO
 
  TERME POMPEO
   FERENTINO (FR)
 
  Terme di Fiuggi – FIUGGITERME srl
   FIUGGI (FR)
 
  TERME DI COTILIA
   CASTEL S.ANGELO (RI)
 
  TERME ALBA
   SUIO TERME (LT)
 
  TERME SANTAMARIA di Maria Carmina Santamaria
   SUIO TERME (LT)
 
  TERME SANT'EGIDIO
   SUIO TERME (LT)
 
  F.LLI TOMASSI – TERME ALBERGO
   SUIO TERME (LT)
 
  TERME VESCINE
  SUIO TERME (LT)
 
  TERME DI FOGLIANO
   LATINA (LT)

Poco fuori del Lazio, in provincia di Grosseto, vi sono le Terme di Saturnia. 

——————————————————————–

I Romani sfruttarono le acque sia per finalità che igieniche che per quelle curative e fino a quando il bagno non diventò un raffinato piacere.

Le terme diventarono così un luogo di incontro al pari del foro e accanto agli stabilimenti vennero creati spazi per le passeggiate, parchi e giardini, musei e biblioteche.

Tra le più note strutture oggi ancora visibili nella città di Roma possiamo ricordare le Terme di Diocleziano e quelle di Caracalla.

Ci piace immaginare l’arrivo in questi Balnea di personaggi come gli imperatori, Plinio il Vecchio, Seneca e Marziale che alle Terme dedicò alcuni dei suoi epigrammi, Catullo, Tito Livio, Tibullo, Vitruvio, Orazio e l’elenco potrebbe proseguire a lungo data la rilevanza e la quotidianità del ricorso ai bagni termali che coinvolgeva persone appartenenti a tutte le classi sociali.

Per tale ragione, per consentire il più ampio accesso alle terme, il costo d’ingresso veniva contenuto.

D’altra parte anche i medici romani e tra questi Plinio, Celso e Galeno confermavano i salutari effetti del ricorso alle acque provvedendo a vari tentativi di classificazione in relazione alle caratteristiche chimico-fisiche e alle patologie.

 

 

 

——————————————————————————

(A cura della Direzione dei Bed and Breakfast

"A room for holiday" e "A home for holiday" di Roma Centro,

9 novembre 2010)